Archives for Senza categoria

Nuovi scenari per la progettazione 4.0

Negli anni 90 e 2000 e tecnologie di Advanced manufacturing e le piattaforme PLM  Product Lifecycle Management si sono ulteriormente affinate, affiancandosi ai Concept di Virtual Enterprise, Smart Factory  e Fabbrica Automatica.

Questa mutazione di scenario presuppone l’applicazione integrata di tecniche di simulazione modellazione 3D e strumenti per migliorare la progettazione, contribuendo a definire modelli della Fabbrica Digitale ovvero il Digital Manufacturing e Industry 4.0.

Oggi è necessario comprendere quali siano le reali esigenze dei mercati, il prodotto va concepito in modo da essere il più modulare possibile al fine di ridurre i costi di manufacturing  ed essere rapidamente modificabile per accogliere le richieste dei clienti.

Allo stato attuale il Digital manufacturing è un approccio basato su soluzioni consolidate (Cad-Cae Plm e altri ) e strumenti integrati di pianificazione,  simulazione, prototipazione e gestione tridimensionale, con l’obiettivo di creare simultaneamente le definizioni del prodotto del processo produttivo e di gestione del ciclo di vita.

Il Digital manufactoring è anche un elemento chiave per l’integrazione fra il PLM e le applicazioni di fabbrica e per lo scambio di informazioni con le attività di progettazione. Grazie questo coordinamento, le aziende manifatturiere possono ridurre il Time to Market e i costi di gestione con ricadute positive anche in termini normativi, ambientali ed efficienza energetica.

in sintesi Il Digital Manufacturing include elementi e funzionalità presenti nel PLM, pur concentrandosi sugli aspetti strettamente tecnologici e sulla gestione delle informazioni utili a velocizzare e snellire la produzione. 

In questo quadro i nuovi sistemi di progettazione per l’industria 4.0 includono funzionalità per sfruttare la produzione additiva (stampa 3D) e i nuovi materiali, per realizzare applicazioni basate su Internet of Things (IOT) per utilizzare la definizione basata su modelli (MBD) e per creare la realtà aumentata.

 La progettazione si apre in sostanza alla creatività per la realizzazione di prodotti intelligenti e connessi immersi nella realtà in cui andranno ad operare in modo proattivo e predittivo. Diventa quindi possibile progettare in maniera più rapida ed intelligente, utilizzando ad esempio i sensori e la tecnologia di comunicazione a bordo dei prodotti. Il tutto si traduce nella possibilità di raccogliere dati e aggiornare le funzionalità, nonché di valutare le prestazioni, utilizzare i risultati per creare progetti migliori nelle successive versioni dei prodotti. 

Read more